Tasting the world - a spasso nella gastronomia italiana e mondiale

Posts Tagged ‘Specialities’

Sapori dal Belgio 1 – Les Frites

In Belgio, Specialità on dicembre 16, 2008 at 4:55 pm
Frites Flagey - ovvero le migliori patatine fritte di Bruxelles

Frit-Flagey - ovvero le migliori patatine fritte di Bruxelles

Weekend (molto) lungo, ponte dell’8 dicembre 2008

La meta era decisa. Si partiva per Bruxelles.

Città romantica, dal clima ballerino, con i suoi palazzi dai tetti a scale, l’art nouveau, la birra, il cioccolato.

Mille sorprese per una metropoli così piccina e tra di esse, non può mancare il gusto. Un gusto già sentito tante volte, proprio perché alcune delle specialità del Belgio hanno conquistato il mondo intero; ma anche gusto nuovo, incontro di sapori, di emozioni.

Cominciamo dalle frites, o meglio le pommes frites, le french fries il cui nome sembra possedere origini galliche, sarebbero in realtà una invenzione belga, che la popolazione autoctona a ragione rivendica. E così, come in Italia le pizzerie, come in USA i fast-food, come nel mio quartiere di Torino i kebabbari, ad ogni angolo dei quartieri di Bruxelles è possibile trovare piccoli locali che cucinano le rinomate patatine fritte. Attenzione però, i migliori sono i camioncini che si dispongono a lato delle strade, quelli che si possono trovare per caso, o che qualche belga gentile consiglia, quelli poco visibili, con una piccola insegna, ma raggiungibili seguendo l’inconfondibile profumo di fritto.

La ricetta originale vuole che le patate, tagliate in grossi bastoncini irregolari, siano fritte nello strutto, non sono certa che la ricetta sia rispettata, è più probabile che i friggitori abbiano deciso di ripiegare su una frittura a base di olio.

Frites

Delle ottime frites

 Le patatine fritte vengono vendute in coni di carta assorbente, è importante domandare delle petites frites: la porzione più piccola è già il triplo della quantità media che servono da Mc Donald’s per intenderci. Ad un certo punto il cuoco chiederà: “sauce?” I baracchini belgi hanno una ventina di salse tra cui scegliere, ma bisogna ricordare di rispondere oui, mais sauce à part! Così la salsa verrà servita in una vaschetta di plastica richiudibile, che può essere conservata se non viene terminata, ma soprattutto si eviterà di inondare le patatine con una quantità incredibile di sostanza viscosa e saporita. Le salse migliori sono la ketchup-curry, la bernese (dall’ottimo profumo di dragoncello), la tartara, la pili-pili (per chi ama il peperoncino), ma ognuno può divertirsi a variare ogni volta. In Belgio le frites sono il pranzo veloce di chi ha poco tempo, spesso chi compra un cono di patate fritte, acquista anche della carne, servita sotto forma di panini oppure semplice, spesso dei wuster (cervelas), ma anche della carne a bocconcini (carbonnade).

Le frites migliori possono essere trovate in place Flagey, nel quartiere Ixelle, proprio accanto ad un piccolo specchio d’acqua, sulle rive del quale si innalzano alcune delle abitazioni più lussuose della città.

Annunci

Risengrynsgrot – Norwegian rice porridge with cinnamon

In English please, Specialità on novembre 11, 2008 at 4:51 pm
Riso cremoso alla cannella - dalla Norvegia

Norwegian rice porridge with cinnamon

Risengrynsgrot is a typical norwegian rice porridge, eaten after ski to raise one’s heat and energy up.

It is a soft cream, which is made boiling rice in water and milk for at least three hours. After cooking this porridge, you can add some whipped cream to make it softer.

Here you can find the recipe http://www.cybershingle.com/recipes/pages/rice-risgrot.htm

They serve it with cinnamon and raw sugar on it, drinking a glass of red fruits juice.

I tasted it in Oslo, they offered me during a boat trip around the norwegian capital’s fjord.

A little heavy on your stomach, don’t eat too much, but it is warming and very good.

Granita – crushed ice drink from Sicily

In English please, Specialities on novembre 10, 2008 at 4:46 pm
Granite al caffé e fragola con panna e brioche

Strawberry and coffee crushed ice drink with whipped cream and croissant

If you’re going to Sicily you can’t help tasting the typical crushed ice drink.

You can find it in many flavoures, but the best known ones are strawberry, peach, almond milk (very typical), mulberry, chocolate, lemon and coffee (people from Sicily often have this one for breakfast).

It is made in particular steel tubs stored at a precise temperature to avoid big ice clusters to form, keeping the ice soft and nubby.

In Sicily, they usually serve it with home-made whipped cream on the top of the ice and with a warm and soft local croissant to dip in it.

Delicious!

If you’re not going to Sicily, but you’re travelling around Italy, you can ask for a granita siciliana in any Sicilian bakery you may find through Italian cities.