Tasting the world - a spasso nella gastronomia italiana e mondiale

Archive for the ‘Liguria’ Category

Da Ö Vittorio – le specialità della Liguria in abito da sera

In Italia, Italiano, Liguria, Recco on novembre 6, 2008 at 6:16 pm
La focaccia di Recco della casa, preparata seguendo la ricetta originale

La focaccia di Recco della casa, preparata seguendo la ricetta originale

Lunedì 25 Agosto 2008

Viaggio di ritorno dalla lunga e calda estate passata in Sicilia.

Tappa in Toscana, per una notte dai miei genitori in soggiorno vicino a Cecina e poi di nuovo in auto e, dopo due ore di cammino e tanti chilometri bruciati dalla mia auto, io e la mia dolce metà di viaggio decidemmo di fermarci per cenare.

Ritenni valesse la pena inoltrarsi sulla costa della Liguria, magari avvicinandosi a Recco per consumare una focaccia con il formaggio in qualche gastronomia take away.

All’uscita del casello di Recco, una lunga e tortuosa discesa, curve di asfalto ci separavano dalla cittadina capoluogo della cucina regionale.

Al primo stop, girammo a destra, e, dopo pochi metri, un cartello lampeggiante ci indicava una locanda che, come specialità, serviva proprio la nostra focaccia di Recco. Parcheggiammo ed entrammo.

Al nostro ingresso nel locale, ci rendemmo subito conto che non si trattava di un take away nè di una trattoria a conduzione familiare. Ci ritrovammo in un ristorante decisamente diverso rispetto alle nostre aspettative e, devo dire, anche rispetto a quanto la location esterna facesse presagire.

Ecco i dati precisi del ristorante:

Da Ö Vittorio http://www.daovittorio.it

Via Roma, 160

Recco

Telefono: 018574029 – 018575896 è consigliata la prenotazione

Un cameriere ci dedicò un tavolo per due, consigliandoci di prenotare la volta successiva, infatti il locale era praticamente tutto riservato nonostante fosse un lunedì di fine agosto.

Prima di consegnarci il menù, il cameriere ci portò dell’acqua naturale e cominciò a raccontare le specialità liguri servite nel loro ristorante. Ci deliziò con la storia antica di alcuni medaglioni di pasta di loro produzione che in passato venivano timbrati in onore dei Signori della città; ci spiegò che è loro uso timbrare ciò che i clienti, su prenotazione, chiedono, soprattutto in occasione di ricorrenze speciali, quali matrimoni.

Dopo aver esposto la nostra idea di assaggiare la loro focaccia di Recco, il cameriere ci spiegò che nel loro locale essa viene servita come antipasto in piccola porzione, per cui ci consigliò di ordinare anche qualcos’altro come portata principale.

Scegliemmo quindi le trofie al pesto, nonostante la casa prevedesse un gran numero di diverse ricette, preferimmo optare per un piatto classico, che, lontano dalla Liguria, non potremmo di certo degustare allo stesso modo.

La focaccia era preparata con la ricetta originale, infornata in grosse teglie circolari di metallo e poi tagliata in piccole fette per essere servita. La quantità di formaggio e la qualità della pasta, la resero una delle migliori che io abbia mai provato, da quando, ai tempi dell’università, la scoprii in un locale nella mia piccola città natale (Como).

Anche il pesto si rivelò sublime, per nulla pesante alla digestione, freschissimo e dal gusto morbido.

Dopo il primo piatto decidemmo di fare il bis di focaccia, dividendone una porzione in due.

Infine decidemmo di assaggiare il loro dessert, un dolce alle mele con gelato alla cannella, incanto per il nostro palato già sazio, ma desideroso di dolcezza.

La carta dei vini di O Vittorio è molto ricca. Volli scegliere un vino di una casa che avevo conosciuto l’anno prima in vacanza in provincia di La Spezia. Si trattava di un rosso corposo, il Colli di Luni Rosso “Niccolò V da Sarzana”. La cantina si chiama Lunae e si trova a Ortonovo (Sp) (http://www.cantinelunae.it).

Il prezzo totale per questa ottima, quanto piacevolmente inaspettata, cena fu di circa 60 euro per due persone.

Consiglio a tutti coloro che si trovassero da quelle parti, di fare una capatina da O Vittorio, non rimarranno delusi!

Annunci